Di base a Torino, DRIM | Contemporary art ground è una nuova location legata all’arte contemporanea, e più in generale alle arti, che aprirà ufficialmente i battenti ad aprile con l’inaugurazione della sua prima mostra.

DRIM non sarà soltanto uno spazio espositivo ma un terreno di scambio che si allarga e procede a ritroso per porre in risalto le diverse professionalità e competenze proprie della sfera artistica. 

Un terreno fertile dove tutto è da costruire e i capisaldi sono studio e ricerca, incontro, ibridazione e sperimentazione, nel tentativo necessario di uscire dalla propria comfort zone e di mettersi in discussione, osare e rischiare; nella convinzione che il dialogo attraverso l’arte sia sempre possibile, laddove cercato e voluto, e considerando la chiusura e l’inibizione principi che mancano di lungimiranza e fertilità.

DRIM è il terreno di un’opera in fermento. 

Anche la location è indicativa in questo senso. Non si vede dalla strada, vi si accede da Corso Regina 94, indirizzo del negozio di Belle Arti R.I.M. Lì, nel basement, si trova DRIM, settanta metri quadrati divisi in tre spazi comunicanti tra loro, mattoni rossi e nicchie annunciati da un neon color ciclamino che riprende il logo: